ILEO PSOAS: il Muscolo Dell’Anima

VIRABHADRASANA III
15 Aprile 2019
Dosha e Yoga
17 Aprile 2019

ILEO PSOAS: il Muscolo Dell’Anima

ILEO PSOAS: il Muscolo Dell’Anima

Nell’articolo di oggi nel nostro blog ci occuperemo del corpo da un punto di vista anatomico e nello specifico parleremo dell’ ileo psoas di gran moda in quest’ultimo periodo.

Parliamo della combinazione di due muscoli, l’iliaco che origina nel bacino e lo psoas che origina dalla parte lombare della colonna e che si uniscono in un tendine inserendosi nell’inserzione del trocantere, nella parte interna del femore con una lunghezza di 40 cm circa.

E’ un muscolo profondo e in termini semplici collega le gambe alla colonna vertebrale ed è pertanto un muscolo più utile nella sua poliarticolazione che da esibire in quanto a bellezza.

L’ileo psoas è quel muscolo che permette la flessione delle gambe, la flessione  e torsione del busto, anteriore e laterale, l’extrarotazione del femore, permette di mantenere la posizione eretta e di camminare.

Data la sua vicinanza con gli organi addominali e con il diaframma, risente di riflesso delle problematiche legate alla respirazione e ai problemi intestinali.

Senza entrare in discorsi troppo scientifici possiamo quindi affermare che varie possono essere le cause di una contrattura dell’Ileo Pseos e molti gli esercizi nello yoga che agiscono su questi due muscoli, alcuni per renderlo tonico, altri lavorano sull’allungamento.

Tra le posizioni più efficaci Supta Virasana, Dhanurasana, Eka Pada RajaKapotasana, Navasana , Bakasana, Trikonasana, Virabhadrasana e tante altre.

In caso di contrattura, sembra banale ma è utile dormire con un cuscino sotto le ginocchia.

Durante la pratica, nelle posizioni sedute e nella meditazione, è bene utilizzare un rialzo in modo che le ginocchia siano più in basso delle anche in modo che l’Ileo psoas non sia troppo in tensione nel sostenere la schiena dritta.

Per secoli dimenticato e sconosciuto ai più, gode oggi di grande fama e celebrità.

Ribattezzato il muscolo dell’anima e della felicità, qualunque situazione spiacevole ti colpisca è una sua responsabilità, emozioni bloccate, tristezza e infelicità…

L’intenzione non è di sminuire la sua importanza ma sono molto scettica nell’attribuire la felicità ad un muscolo…lo sollevo da un pesante fardello e lo scagiono da una grande responsabilità, così forse si rilasserà…

La mia riflessione è sulla condizione umana…

C’è sempre qualcosa o qualcuno su cui “scaricare” ogni responsabilità, anche un muscolo può fare la sua parte…potrà essere anche fortemente contratto ma se non sei felice la colpa non è dell’Ileo Pseos.

Medita Homo

 

Mary Bellomo

Menu