Differenze Fra Le Varie Scuole Di Formazione Insegnanti Di Yoga , Come Orientarsi?

Si Puo’ Diventare Insegnante Di Yoga a Tutte le Età?
21 ottobre 2016
Quali Sono I Requisiti Per Accedere Ad Un Corso Di Formazione Per Insegnanti Di Yoga?
9 dicembre 2016

Differenze Fra Le Varie Scuole Di Formazione Insegnanti Di Yoga , Come Orientarsi?

 

Quale Scuola Di Formazione Scegliere?

Quando anch’io ho frequentato a suo tempo i miei corsi  di formazione insegnanti mi sono posto più volte questa domanda, alla quale forse solo oggi riesco a rispondere …

Cercherò di elencare  solo alcuni punti fondamentali per vedere non quale sia la scuola “migliore” ma quella più in linea con la tua natura ed il tuo momento …

Per iniziare ti direi di cercare di fissare un appuntamento con chi gestisce il corso …un contatto diretto permetterà alla tua “pelle” di sentire in pochi secondi  ciò che sarebbe impossibile percepire anche attraverso mille  parole scritte su un sito ….

Il modo in cui si svolge il corso è molto importante, alcune persone hanno bisogno di una disciplina ferrea altre di morbidezza, dal mio punto di vista le due cose estremizzate non funzionano mai…

Non è utile fare un corso di formazione insegnanti in un clima da summer camp, che purtroppo la maggior parte delle persone preferisce …come non è utile un’eccessivo rigore 

Nel momento in cui ti troverai ad insegnare saranno tante le problematiche dei tuoi allievi che dovrai sostenere e se questo processo e lavoro su di te non viene un pò accelerato attraverso un corso, ti troverai senza esperienza diretta , unico strumento utile ...conoscere a livello teorico una problematica non significa averla vissuta…

Altro parametro è l’attenzione che viene data ad ogni tua richiesta nella fase iniziale e la disponibilità a venire incontro alle tue possibili esigenze.

Alcune scuole chiedono, per accedere ai loro corsi, di praticare almeno da due anni presso di  loro o comunque almeno un tot di anni di pratica, credo sia un punto molto difficile  questo…posso valutare un insegnante solo nel momento in cui lo vedo insegnare non da come pratica…spesso ad esempio  l’eccesso di sicurezza porta ad una mancanza di empatia verso allievi con più difficoltà …mi e’ capitato di avere allievi molto bravi da un punto di vista fisico ma che magari avevano problemi a relazionarsi con la classe proprio per questo motivo…e viceversa quindi, allievi non ottimi da un punto di vista fisico ma bravissimi a gestire la classe perchè dotati di una forte ed innata empatia…

Ti consiglierei  di partecipare a qualche lezione dell’insegnante di riferimento e più che fare l’allievo passivo ti consiglio di ascoltare bene la precisione  della terminologia usata, per capirsi dovresti essere in grado di seguire una sua lezione ad occhi chiusi…. come  l’insegnante si rapporta  con gli allievi, cerca di vedere ad esempio se riesce a seguire la classe uscendo dal suo tappetino… un punto di vista molto personale, un insegnante che non esce dal suo tappetino, esclusi alcuni stili  come il kundalini yoga ,   per quello che riguarda l’Hatha Yoga un insegnante che non si muove  fra gli allievi a verificare che non si vengano a creare delle situazioni dove l’allievo va fuori sicurezza  o peggio ancora che pratica insieme a loro, credo si possa dire senza far torto a nessuno, che non sa fare il suo lavoro….

Una ultima cosa che mi viene di dirti fra le tante è di informarti bene sul tempo dedicato alle prove di insegnamento …ne avrai bisogno per poterti sentire sicuro di fronte ai tuoi futuri allievi ed aver provato  due o tre volte, servirà veramente a poco…

A presto

Igor

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: